pratiche

Subscribe to Ri-Maflow Occupata feed
Occupy-MAFLOW!
Updated: 3 hours 24 min ago

Il Giorno e il Giornale dei Navigli parlano della vodka antisessista Kollontai

Wed, 22/07/2020 - 17:06
RiMaflow, dall’amaro partigiano alla vodka antisessista Un nuovo liquore “socialmente impegnato” prodotto alla RiMaflow, la fabbrica autogestita di Trezzano

17-LUGLIO-2020-IL GIORNO

Di Francesca Grillo

Dopo l’Amaro Partigiano, realizzato con erbe selezionate dai sentieri percorsi dai partigiani durante la Resistenza, nasce in casa Rimaflow la “Vodka antisessista Kollontai”, un triplo distillato intenso, di qualità, che non è solo buono ma pone anche l’attenzione su temi importanti. La fabbrica recuperata di Trezzano, un tempo leader nel settore delle componenti d’auto e da oltre dieci anni “cittadella dei mestieri”, dove gli ex operai hanno riorganizzato gli spazi dopo la chiusura, ha iniziato quattro anni fa la produzione di un amaro, con la collaborazione degli Archivi della Resistenza, a Massa Carrara, che da anni lavora per ricostruire le pagine della Liberazione. Selezionando le erbe che i partigiani trovavano sui loro sentieri, la fabbrica ha realizzato il particolare liquore. Una produzione che si è rivelata un successo, tanto da convincere i lavoratori…LEGGI DI PIU’

Nuova nata in casa Rimaflow: la vodka Kollontai Antisessista La vendita servirà a finanziare progetti per donne e persone che subiscono discriminazioni di genere.

17 LUGLIO 2020 IL GIORNALE DEI NAVIGLI

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Dall’Amaro Partigiano alla Vodka Antisessista. Un altro liquore con un significato da diffondere è nato in casa Rimaflow. Il primo era un digestivo dal sapore intenso e ricco di storia: realizzato in collaborazione con gli Archivi della Resistenza a Massa Carrara, ripercorre attraverso le erbe che trovavano nei loro percorsi, i tragitti dei partigiani.

Perchè proprio una vodka antisessista?

La vodka è invece un triplo distillato di alta qualità, prodotto in sinergia del Comitato Kollontai, formato da esponenti del movimento femminista e lgbtiq. Perché proprio una vodka antisessista? “L’autoproduzione Fuorimercato pone l’accento sulla strumentalizzazione della violenza subita dalle donne e al contempo per far emergere le forme di autodeterminazione – spiegano –. L’alcol è spesso utilizzato per giustificare la violenza sulle donne o per colpevolizzarle per ciò che hanno subito… LEGGI DI PIU’

Il nostro impegno verso le famiglie in difficoltà economica

Thu, 16/07/2020 - 22:38

Lo scorso 23 giugno il Comune di Milano ha disposto la chiusura dei 10 hub temporanei predisposti durante il lock-down per il supporto alimentare alle fasce di popolazione piu’ fragili. Decisione il cui senso e tempistica abbiamo ritenuto discutibili, specie in mancanza di un progetto concreto di supporto una volta terminata la fase apicale della crisi.

RiMaflow-Fuorimercato nei mesi del lock-down ha collaborato con il Laboratorio Giambellino-Lorenteggio ed altre associazioni nell’ambito del progetto QUBI, contribuendo a distribuire oltre 30 tonnellate di prodotti alimentari e per l’igiene a migliaia di persone in difficoltà economica del Municipio 6 Milano. Nell’ambito di questa collaborazione e su specifica richiesta di un rappresentante della Food Policy di Milano, RiMaflow-Fuorimercato ha accettato di ricevere la merce avanzata proveniente dagli hub in chiusura per metterla a disposizione di chi avesse ancora un intervento strutturato sul territorio. In questi giorni abbiamo consegnato 3,5 tonnellate di prodotti alimentari ad Emergency che nell’ambito del suo progetto “NESSUNO ESCLUSO” provvederà a recapitare gratuitamente i prodotti alimentari a persone e famiglie bisognose.

Una staffetta per il lavoro e l’antifascismo militante

Sat, 11/07/2020 - 16:02
Venerdì 17 luglio 2020 Ore 19 c/o RiMake -Via del Volga 4 Milano, presentazione di “LA STAFFETTA” birra comunitaria per la MEMORIA ANTIFASCISTA.

La sempre maggiore agibilità che gruppi o organizzazioni fasciste, razziste e omofobe e l’impunità di cui godono nelle continue aggressioni alle persone e alla memoria storica, richiede, a nostro parere, di strutturare economie capaci non solo di soddisfare il bisogno di reddito dei lavoratori ma anche di accantonare risorse economiche per sostenere l’antifascismo militante.L’idea è quella di dedicare la birra “La staffetta” all’antifascismo milanese, destinando parte del prezzo di vendita alla creazione di una cassa di resistenza per mantenere vive le lotte antifasciste di ieri ma anche per sostenere quelle di oggi a Milano e non solo.

REALTÀ PROMOTRICI DELL’INCONTRO:

—RIMAFLOW fabbrica Autogestita—FUORIMERCATO autogestione in movimento—LUPPOLETO SOCIALE -progetto di agricoltura sociale Fuorimercato con la partecipazione di Coop. Madre Terra, Ucapte, Coop RiMaflow, Podere Monticelli, Libera Masseria, Cascina Sant’Alberto, Birrificio Alma, Birrificio La Spilleria, Ass culturale La Barriera— Anpi ATM MilanoMemoria AntifascistaRAM Restauro Arte Memoria